Article marketing » Societa » News-e-attualita » Cos'è lo strike price? Scopriamolo insieme



Cos'è lo strike price? Scopriamolo insieme


Preleva il codice html | PDF | Stampa
scritto da: enricomainero - Visite: 0 - Numero di parole: 378 - Data: 22 Jan 2014 - Ora: 11:47 AM 0 commenti




Cosa si intende per strike price nel caso degli strumenti derivati? Andiamo ad approfondire questo termine tecnico, legato al mondo della finanza e delle transazioni di tipo azionario. In particolare, il termine, traducibile come “prezzo d’esercizio”, entra in gioco quando si sta operando con le cosiddette opzioni binarie.

Strike Price e strumenti derivati

La variabile di cui stiamo provando a spiegare il funzionamento va dunque ad incidere sui derivati. Chiariamo innanzitutto cosa si intende per strumenti derivati. Si tratta in sostanza di tipologie di contratti o di titoli azionari che hanno un valore economico che si fonda su quello di mercato di un secondo strumento finanziario che entra in gioco, ovvero il sottostante.

Per quanto riguarda invece il sottostante di un derivato, stiamo parlando di strumenti quali le valute economiche di un certo paese, dei tassi di interesse, di altri indici finanziari e di azioni vere e proprie.

Per quanto riguarda le finalità peculiari dei derivati, possiamo trovare innanzitutto la speculazione, l’arbitraggio o ancora la copertura – hedging – in caso di rischi finanziari.

Ora che abbiamo chiarito – o tentato di farlo – la definizione degli strumenti finanziari di cui lo strike price è una variabile fondamentale, andiamo a stabilirne i contorni e le tipologie di applicazione. Il sottostante normalmente alla scadenza del contratto ha un prezzo di mercato, definito spot. Lo strike price interviene in quanto valore di riferimento nel caso di contratto con consegna a scadenza, e dunque non si tiene più conto dello spo relativo al sottostante.

In caso invece di scambi di flussi finanziari, il valore del contratto viene stabilito in base ad una differenza calcolata fra i due “prezzi” di riferimento, lo spot e lo strike.

Nel caso particolare delle opzioni binarie di tipo call, si ottiene un valore monetario con segno “+” nel caso in cui il sottostante è maggiore dello strike price: l’opzione viene definita “in the money e sarà possibile esercitarla. Nel caso opposto, invece, l’opzione è “out of the money”.



Note biografiche dell'autore



Pubblica e condividi questo articolo

Per pubblicare questo articolo sul tuo sito o blog clicca qui per prelevare il codicie HTML
Ricorda: il corpo dell'articolo, il titolo, Note biografiche dell'autore e i link non possono essere né cambiati né rimossi. Per pubblicare questo articolo devi aver letto ed accettato i termini del servizio.


Rating: Nessun voto espresso
Per votare effettua il login

Commenti

Nessun commento.

Invia un commento

Per inviare un commento devi prima effettuare il login.










Autori top

Social Bookmark
Bookmark to: Mr. Wong Bookmark to: Webnews Bookmark to: Icio Bookmark to: Oneview Bookmark to: Linkarena Bookmark to: Favoriten Bookmark to: Seekxl Bookmark to: Kledy.de Bookmark to: Social Bookmarking Tool Bookmark to: BoniTrust Bookmark to: Power Oldie Bookmark to: Bookmarks.cc Bookmark to: Favit Bookmark to: Bookmarks.at Bookmark to: Shop-Bookmarks Bookmark to: Seoigg Bookmark to: Newsider Bookmark to: Linksilo Bookmark to: Readster Bookmark to: Folkd Bookmark to: Yigg Bookmark to: Digg Bookmark to: Del.icio.us Bookmark to: Facebook Bookmark to: Reddit Bookmark to: Jumptags Bookmark to: Simpy Bookmark to: StumbleUpon Bookmark to: Slashdot Bookmark to: Propeller Bookmark to: Furl Bookmark to: Yahoo Bookmark to: Spurl Bookmark to: Google Bookmark to: Blinklist Bookmark to: Blogmarks Bookmark to: Diigo Bookmark to: Technorati Bookmark to: Newsvine Bookmark to: Blinkbits Bookmark to: Ma.Gnolia Bookmark to: Smarking Bookmark to: Netvouz

Statistiche

Categorie presenti: 0
Articoli totali: 8581
Autori iscritti: 13741
0 utenti online.