Article marketing » Motori » I veicoli elettrici garantiscono risparmio e 0 emissioni



I veicoli elettrici garantiscono risparmio e 0 emissioni


Preleva il codice html | PDF | Stampa
scritto da: stefaniague - Visite: 0 - Numero di parole: 670 - Data: 14 May 2014 - Ora: 6:56 PM 0 commenti




Cosa vuol dire oggi guidare un veicolo elettrico, che sia una bici, una moto, un'auto o un mezzo di lavoro?

Prima di tutto usufruire di un grande vantaggio, ovvero, quello di contribuire ad una drastica diminuzione di gas nocivi, di cui i grandi centri urbani, in particolar modo, sono ormai saturi, a causa dei continui gas nocivi emessi dai veicoli alimentati da benzina e diesel.

Il problema dell'inquinamento ambientale ha raggiunto dimensioni veramente allarmanti, per cui si richiedono interventi urgenti e doverosi, al fine di salvauguardare anche la salute umana.

Di iniziative da parte delle amministrazioni comunali ve ne sono tante e di continuo, come le domeniche ecologiche, il blocco delle auto più inquinanti nei centri storici o a più alta densità di traffico e così via, eppure, i livelli di inquinamento atmosferico restano allarmanti e difficilmente riescono a rientrare.

La soluzione sembra essere quella di utilizzare veicoli a basso impatto ambientale, come quelli alimentati a gpl e metano o, altra valida alternativa, i mezzi elettrici (vedi veicoli alke).

In Italia questi ultimi si stanno diffondendo sempre di più, perchè, oltre ad essere veicoli ad emissioni zero, offrono agli automobilisti una serie di altri vantaggi da non sottovalutare:

un motore alimentato da sola energia elettrica, che richiede scarsa manutenzione, non prevedendo cambio di olio o altre parti soggette ad usura;

possibilità di essere ricaricati direttamente a casa, tramite una normale presa di corrente o in altri luoghi ove siano presenti colonnine di ricarica;

tempi di ricarica sempre più veloci, quasi paragonabili a quelli di un cellulare;

nessun inquinamento di tipo acustico, infatti i veicoli elettrici sono molto silenziosi;

libertà di movimento nelle zone limitate al traffico;

risparmio garantito sia per quanto riguarda i consumi, infatti una ricarica completa costa al massimo 2 euro e, se si possiede un impianto fotovoltaico, è addirittura gratis, sia per l'esenzione dal pagamento del bollo per i primi 5 anni e costi assicurativi scontati fino al 50%.

Inoltre, in molte città italiane, anche i parcheggi blu non prevedono alcun pagamento per le auto elettriche.

Non si dimentichi, ancora, la comodità che ogni tipo di veicolo alimentato da energia elettrica, garantisce al guidatore, grazie ai modelli sempre più innovativi e dotati di tanti confort che nulla hanno più da invidiare a quelli tradizionali.

Se veramente si vuol incentivare l'utilizzo di mezzi ecologici, è necessario riuscire a sensibilizzare sempre di più le persone al problema inquinamento, spingendole a sceglierli per i propri spostamenti, soprattutto in città, agevolandoli attraverso validi incentivi economici, che possano rendere più facile l'acquisto.

Attualmente, infatti, soprattutto i veicoli elettrici, come quelli prodotti da Alke, presentano ancora prezzi piuttosto alti, dovuti soprattutto ad alcuni elementi di cui essi sono dotati, come le batterie, eppure le stesse case costruttrici stanno rivolgendo i propri sforzi al supermento di tale "handicap", lanciando sul mercato sempre maggiori offerte ed incentivi per il loro acquisto.

Si pensi, comunque che, grazie al risparmio garantito dai consumi e dalla quasi inestistente manutenzione, i costi di acquisto riescono ad essere ammortizzati nel giro di poco tempo.

Si sta, fra l'altro, anche procedendo ad intallare un maggior numero di colonnine di ricarica in tutte le città italiane, per rendere ancora più agevole il rifornimento di energia elettrica da parte di chi utilizza il proprio mezzo per continui spostamenti.

L'autonomia delle batterie, pur rappresentano un attuale svantaggio per chi deve percorrere tanti chilometri, sta man mano aumentando, rendendo sempre più efficienti tutti i veicoli di questo tipo, destinati a diventare il futuro di una mobilità tutta green.

 

 



Note biografiche dell'autore



Pubblica e condividi questo articolo

Per pubblicare questo articolo sul tuo sito o blog clicca qui per prelevare il codicie HTML
Ricorda: il corpo dell'articolo, il titolo, Note biografiche dell'autore e i link non possono essere né cambiati né rimossi. Per pubblicare questo articolo devi aver letto ed accettato i termini del servizio.


Rating: Nessun voto espresso
Per votare effettua il login

Commenti

Nessun commento.

Invia un commento

Per inviare un commento devi prima effettuare il login.










Autori top

Social Bookmark
Bookmark to: Mr. Wong Bookmark to: Webnews Bookmark to: Icio Bookmark to: Oneview Bookmark to: Linkarena Bookmark to: Favoriten Bookmark to: Seekxl Bookmark to: Kledy.de Bookmark to: Social Bookmarking Tool Bookmark to: BoniTrust Bookmark to: Power Oldie Bookmark to: Bookmarks.cc Bookmark to: Favit Bookmark to: Bookmarks.at Bookmark to: Shop-Bookmarks Bookmark to: Seoigg Bookmark to: Newsider Bookmark to: Linksilo Bookmark to: Readster Bookmark to: Folkd Bookmark to: Yigg Bookmark to: Digg Bookmark to: Del.icio.us Bookmark to: Facebook Bookmark to: Reddit Bookmark to: Jumptags Bookmark to: Simpy Bookmark to: StumbleUpon Bookmark to: Slashdot Bookmark to: Propeller Bookmark to: Furl Bookmark to: Yahoo Bookmark to: Spurl Bookmark to: Google Bookmark to: Blinklist Bookmark to: Blogmarks Bookmark to: Diigo Bookmark to: Technorati Bookmark to: Newsvine Bookmark to: Blinkbits Bookmark to: Ma.Gnolia Bookmark to: Smarking Bookmark to: Netvouz

Statistiche

Categorie presenti: 0
Articoli totali: 8581
Autori iscritti: 13741
0 utenti online.