Libri



1: La frontiera, un libro che parla all'anima
Lo scrittore indipendente Giuseppe Bresciani ha dato alle stampe in questi giorni il suo ultimo libro “La frontiera”, un romanzo contemporaneo che sembra promettere avventure esotiche in mari lontani e che invece coinvolge il lettore in un’avventura dello spirito dal sapore surreale. La scrittura è raffinata, colloquiale, e il racconto pieno di sorprese. Il lettore è rapito dalle atmosfere e dalla trama.

2: Abiti da sera del progettista si aggiunge al dramma
Abiti da sera Designer sono altamente impreziositi abbigliamenti creati per usura speciale occasione. Ad esempio, gli immagini vestiti da sera progettista sono spesso realizzati da fibre di qualità fine.

3: Andrea Barchiesi tratta l’argomento del diritto all’oblio e l’identità digitale
Il libro, edito da FrancoAngeli, è una riflessione ampia sul ruolo dell’identità digitale nella sfera lavorativa e personale e si rivolge a professionisti, manager e personaggi pubblici. Ma anche a ognuno di noi, perché per tutti oggi è indispensabile fare i conti con la propria identità digitale

4: Abiti formali : la guida di esperti per trovare una grande abito da sera
Outerinner.com rende facile per voi per ottenere maggiori informazioni sulle occasioni abiti . Iscriviti alla nostra favolosa , newsletter gratuita per scoprire come ottenere le offerte più vantaggiose sui recenti abiti, abiti e lingerie , rapido e semplice .

5: L’autore di thriller gialli più ricercato del momento: JOHN GRISHAM
La vita e le opere di uno degli autori più indiscussi del giallo giudiziario, creatore del legal thriller moderno: John Grisham. Avvocato e autore di best seller di successo, molti dei suoi libri sono stati trasformati in famosi film.

6: Se la Bibbia vi è sembrata un po’ pesante, indigesta, non al passo con i tempi non vi resta che leggere “Rivoglio la mia costola”.
Una parodia, ma anche satira, un racconto umoristico, ma anche riflessioni sulla religione, politica, società e famiglia. L’opera immortale più seria di sempre diventa quasi una farsa, ma senza oltraggiare la fede. Anzi. Chi ne esce peggio sono gli uomini e le donne, da Adamo a Mosè, non certo Dio, che con contorni più umani del solito è l’Unico a salvarsi e a meritarsi stima e inedita simpatia.

7: A COSA SERVE UN CUORE? di Davide Uria

Anno di nascita 11 febbraio 1987
Premi 2005 terzo posto categoria giovani CONCORSO NAZIONALE DI POESIA
Informazioni personali Il 4 febbraio 2012 Davide Uria pubblica la sua opera poetica "A cosa serve un cuore?" (ed. Il Pavone), raccolta che racchiude circa dieci anni di lavoro.

Nasce a Trani nel 1987.

Il 16 luglio 2013 si laurea presso l'Accademia di Belle Arti di Bari con 110/110 con una tesi dal titolo "Tagliato per l'arte''

8: Il cantico del pesce persico a Como
Lunedì 2 settembre 2013, sarà presentato in anteprima nazionale a Como, nei saloni di Villa Olmo, nell’ambito della rassegna letteraria Parolario, “Il cantico del pesce persico”, il nuovo libro dello scrittore comasco Giuseppe Bresciani. Una cornice ideale per quello che si configura come una sorta di retablo che anziché ornare l’altare di una chiesa magnifica l’anima di un territorio: Como e il suo lago.

9: Napoli Brand
Napoli Brand è la ricerca condotta da Lucio Iaccarino per Optima Italia, multiutility napoletana che per crescita e fatturato è stata denominata dai media la google del Meridione. Iaccarino analizza il brand Napoli in chiave brand Optima, valutando punti di forza e di debolezza di identità aziendale e territorio.

10: Mariella Monroe Belly Dancing Course
Belly dancing is typically considered as being about forever and in fact numerous professionals claim that this particular dancing is the oldest form of dancing of all, as it has origins in all old cultures from India to the mid-East. To learn belly dancing you actually need to be instructed by an instructor at a

11: 3 Errori da evitare per Parlare in Pubblico con una Buona Dizione
Quando ti trovi a parlare in pubblico è importante che ti esprimi in maniera chiara se vuoi che la tua comunicazione sia efficace. Potresti dire la cosa più interessante e importante del mondo, ma se la tua dizione non è chiara sarà molto improbabile che chi ti ascolta sia motivato all'azione. Invece una dizione chiara permette agli altri di capire quello che dici e contribuisce a dargli peso.

12: Saper parlare in pubblico è sempre più importante
La capacità di parlare in pubblico, davanti a colleghi, superiori e collaboratori e, soprattutto, quella di essere persuasivi mentre si parla è una risorsa preziosa ed importante per chi vuole assumere un ruolo attivo e determinante all'interno della propria organizzazione.

13: Vittorio Sgarbi torna in libreria con Nel nome del Figlio. Natività, fughe e passioni nell'arte
Con il libro "Nel nome del Figlio. Natività, fughe e passioni nell'arte", Vittorio Sgarbi torna nelel vesti di critico ed osservatore dell’arte e di tutto ciò che è raffigurazione, iconografia, rappresentazione.

14: L'Afghanistan a Brescia
La verità, tutta la verità, nient’altro che la verità sull’Afghanistan raccontata da chi si è introdotto nel Paese dei talebani privo di credenziali, senza mansioni e scorta armata. È la sostanza di cui è fatto L’inferno chiamato Afghanistan, il libro dello scrittore Giuseppe Bresciani, in cui si raccontano tre mesi vissuti intensamente, come un viaggiatore d’altri tempi, con la sensazione di essere invisibile, per quanto sia impossibile rendersi tali in un Paese in guerra, e per essere creduto un agente segreto o un pazzo. Per cogliere il genius loci e raccontarlo senza reticenze, schierandosi dalla parte della verità e denunciando gli intrighi del potere. Per dipingere l’affresco di una realtà che conosciamo superficialmente, attraverso i reportage dei giornalisti embedded e per fondere nel crogiolo della scrittura molteplici pietre preziose. L’inferno chiamato Afghanistan è un libro difficile da inquadrare ma che si legge tutto d’un fiato. È un mosaico narrativo che prende forma in virtù di tessere vivacissime su cui sono fissati come sullo smalto le condizioni disperate e i rari attimi sereni che scandiscono la vita del popolo afghano. Ogni tessera è un’illustrazione incisiva, documentata, piena di passione, ma è il loro insieme a configurare la storia. Il racconto è attuale, coinvolgente. Ci mostra la vita e la morte e di entrambe è testimone oculare. Mette a nudo la condizione femminile e quella non meno drammatica dei bambini, la quotidianità nelle carceri e nei campi per sfollati, i retroscena delle operazioni di guerra e di pace a un tempo del nostro contingente militare e degli aiuti umanitari, il fenomeno dilagante della droga, il vuoto sanitario, la corruzione politica. Ma coglie anche gli aspetti poetici e spirituali di un popolo condannato all’inferno pur amando la vita. Le parole squarciano l’omertà e scuotono le coscienze. Come un plettro, la lettura solletica le corde del cuore e le fa vibrare, ora con vigore ora dolcemente, suscitando sentimenti di segno opposto: sdegno, rabbia e disgusto accanto alla commozione, all’empatia e al sentire più intimo, permeabile al fascino dell’Oriente misterioso e del sogno infranto. Il lettore si trova obbligato a una scelta radicale: odiare o amare. L’indifferenza non è più plausibile.

L’inferno chiamato Afghanistan, sarà presentato a BRESCIA sabato 1 dicembre, alle ore 18,00, alla Libreria Feltrinelli in corso Zanardelli 3.

15: Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico: il ritorno di Sepulveda
Il tanto amato scrittore cileno Luis Sepulveda torna in Italia con "Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico", un nuovo attesissimo racconto.

16: Prenota "L'infanzia di Gesù", su San Paolo Store l'ultimo libro di Papa Ratzinger!
L’Infanzia di Gesù, il nuovo libro di Papa Ratzinger, edito da Rizzoli, mette nelle mani del lettore una serie di racconti dell'infanzia di Gesù.

17: L'Afghanistan a Novara
Mercoledì 17 ottobre 2012, alle ore 18, Giuseppe Bresciani presenterà il suo ultimo libro L'INFERNO CHIAMATO AFGHANISTAN a Novara, all'IBS Bookshop di corso Italia 21/25. E' un'occasione imperdibile per conoscere le verità taciute sul Paese dei Talebani.

18: L'Afghanistan è a Lecco
L’inferno chiamato Afghanistan sarà presentato a LECCO, presso la libreria IBS Bookshop in via Cavour 44, il 10 ottobre alle ore 18,00. Dialogherà con l’autore, il noto giornalista e critico letterario Fulvio Panzeri.

19: L'Afghanistan è a Bergamo
Mercoledì 3 ottobre, alle ore 20:30, a BERGAMO, presso il Caffè letterario di via S. Bernardino 53, Giuseppe Bresciani presenta il suo ultimo libro "L'inferno chiamato Afghanistan". Dialogherà con l'autore Giorgio Gandola, direttore del quotidiano "L'Eco di Bergamo". Ingresso libero.

20: L'Afghanistan è a Monza
La verità, tutta la verità, nient’altro che la verità sull’Afghanistan raccontata da chi si è introdotto nel Paese dei talebani privo di credenziali, senza mansioni e scorta armata. È la sostanza di cui è fatto il nuovo libro di Giuseppe Bresciani: L’inferno chiamato Afghanistan. Vi si narrano tre mesi vissuti intensamente, come un viaggiatore d’altri tempi, con la sensazione di essere invisibile, per quanto sia impossibile rendersi tali in un Paese in guerra, e per essere creduto un agente segreto o un pazzo. Per cogliere il genius loci e raccontarlo senza reticenze, schierandosi dalla parte della verità e denunciando gli intrighi del potere. Per dipingere l’affresco di una realtà che conosciamo superficialmente, attraverso i reportage dei giornalisti embedded e per fondere nel crogiolo della scrittura molteplici pietre preziose. L’inferno chiamato Afghanistan è un libro difficile da inquadrare ma che si legge tutto d’un fiato. È un mosaico narrativo che prende forma in virtù di tessere vivacissime su cui sono fissati come sullo smalto le condizioni disperate e i rari attimi sereni che scandiscono la vita del popolo afghano. Ogni tessera è un’illustrazione incisiva, documentata, piena di passione, ma è il loro insieme a configurare la storia. Il racconto è attuale, coinvolgente. Ci mostra la vita e la morte e di entrambe è testimone oculare. Mette a nudo la condizione femminile e quella non meno drammatica dei bambini, la quotidianità nelle carceri e nei campi per sfollati, i retroscena delle operazioni di guerra e di pace a un tempo del nostro contingente militare e degli aiuti umanitari, il fenomeno dilagante della droga, il vuoto sanitario, la corruzione politica. Ma coglie anche gli aspetti poetici e spirituali di un popolo condannato all’inferno pur amando la vita. Le parole squarciano l’omertà e scuotono le coscienze. Come un plettro, la lettura solletica le corde del cuore e le fa vibrare, ora con vigore ora dolcemente, suscitando sentimenti di segno opposto: sdegno, rabbia e disgusto accanto alla commozione, all’empatia e al sentire più intimo, permeabile al fascino dell’Oriente misterioso e del sogno infranto. Il lettore si trova obbligato a una scelta: odiare o amare.


Pagina 1 di 2
[1]   [2]  

Autori top

Social Bookmark
Bookmark to: Mr. Wong Bookmark to: Webnews Bookmark to: Icio Bookmark to: Oneview Bookmark to: Linkarena Bookmark to: Favoriten Bookmark to: Seekxl Bookmark to: Kledy.de Bookmark to: Social Bookmarking Tool Bookmark to: BoniTrust Bookmark to: Power Oldie Bookmark to: Bookmarks.cc Bookmark to: Favit Bookmark to: Bookmarks.at Bookmark to: Shop-Bookmarks Bookmark to: Seoigg Bookmark to: Newsider Bookmark to: Linksilo Bookmark to: Readster Bookmark to: Folkd Bookmark to: Yigg Bookmark to: Digg Bookmark to: Del.icio.us Bookmark to: Facebook Bookmark to: Reddit Bookmark to: Jumptags Bookmark to: Simpy Bookmark to: StumbleUpon Bookmark to: Slashdot Bookmark to: Propeller Bookmark to: Furl Bookmark to: Yahoo Bookmark to: Spurl Bookmark to: Google Bookmark to: Blinklist Bookmark to: Blogmarks Bookmark to: Diigo Bookmark to: Technorati Bookmark to: Newsvine Bookmark to: Blinkbits Bookmark to: Ma.Gnolia Bookmark to: Smarking Bookmark to: Netvouz

Statistiche

Categorie presenti: 0
Articoli totali: 8581
Autori iscritti: 13741
0 utenti online.